Los Angeles - the New Kimaera Inc.

… work in progress…

Miami - Kimaera Miami

Introduzione

Una ladra, tre assassini ed una tranquilla ragazza per bene: questo gruppo così eterogeneo, formato anche da chi non desiderava essere parte di qualcosa, è nato per caso o forse per destino. Ritrovatisi su un pianeta sconosciuto, hanno dovuto imparare a collaborare, a diventare una squadra, per sopravvivere e ritornare sulla propria Terra.
Ritornati sulla Terra, i cinque hanno scoperto come la Kimaera Inc., di cui Julia, Rox e forse anche Sean facevano parte, non era più: le loro case andate distrutte per far posto ad un centro commerciale, il loro stile di vita del tutto stravolto. Se la vecchia Kimaera Inc. operava nell'ombra - o almeno sperava di agire in tal modo - la nuova Kimaera Inc., infatti, opera con tanto di emblematici manifesti pubblicitari e di misteriosi spot televisivi.
Una nuova villa… nuovi membri in una squadra di cui non riuscivano più a sentirsi parte, sentendosi parte di qualcosa di nuovo nato su quell'alieno pianeta: inevitabile era la separazione ed il ritorno nella città che li aveva accolti al loro rientro sulla Terra: Miami.


Così nasce la Kimaera Miami: Julia Ross a.k.a. Bastet, Roxanne Moreau a.k.a. Rox, Saevel uth-Seerear a.k.a. Nailo, Jason Keith a.k.a. the Knight e Sean Shadow a.k.a. Nightshadow… nulla in comune fra loro, eppure una squadra, che si stanzia, vive ed inizia ad agire in Miami, rendendo lo stupendo scenario rinascimentale di Villa Vizcaya la loro sede operativa.


Le avventure e le disavventure non mancano, ed al loro fianco giungono nuovi amici come contro di loro giungono nuovi nemici.
Haitog, infernale avversario di Nightshadow, con la complicità del Negromante, sostituisce il proprio corpo a quello del nemico, infiltrandosi nella neo-formatasi Kimaera durante la loro prima missione contro i signori del narcotraffico di Miami: solo l'intervento risolutore di Selena Petrovich a.k.a. the Muse riuscirà a permettere di svelare gli inganni orditi dalla creatura figlia dell'Inferno.
Nuove avventure, nuovi amici, nuovi nemici: le Runaways, sei ragazze sopravvissute a troppi orrori, trovano rifugio a Villa Vizcaya; Sybil, già compagna della prima Kimaera Inc., ritrova la nuova Kimaera; Eldana, compagna di Nailo, giunge dalla sua dimensione al loro ritorno dalla medesima, dopo un'altra incredibile avventura…
E, ultimo ma non meno importante membro della squadra, è Sindri Wayler a.k.a. Red Sin, che si ritroverà due volte coinvolto nelle vicende della Kimaera Miami prima di prenderne parte.


Kimaera Miami, una squadra di individui unici, che potrebbero riceve medaglie al merito accanto ad una condanna a vita…
Kimaera Miami, una squadra che opera per la giustizia al di sopra della legge, nelle ombre della notte, nell'anonimato assoluto…


Kimaera Miami, una famiglia…

La storia finora

Julia, Sean e Roxanne erano membri della Kimaera Inc., quando si ritrovarono ad essere catapultati in una dimensione a loro ignota per effetto di un teleport da parte di Feron. Al loro fianco, in tale occasione, si ritrovarono Jason e Saevel, due estranei condotti in seno alla squadra a seguito di due avventure nel vecchio Continente che videro il primo – poliziotto della scientifica di Londra – ed il secondo – guerriero proveniente da un’altra dimensione – protagonisti in lotta insieme con altri membri della stessa Kimaera. I cinque si ritrovarono a dover lottare insieme per la propria vita in un ambiente a loro ignoto: insieme sopravvissero a tali insidie e, concretizzando un’antica profezia, liberarono il popolo autoctono del pianeta dal giogo dell’oppressione per mano di crudeli alieni. Nell’adempiere a tale missione, gli esiliati (Exiles), finirono per incontrare un loro “compagno” perso in quella dimensione da un’epoca antecedente alla nascita della stessa Kimaera: Nathan D. Francesco che tutti – sulla Terra – credevano essere Feron.
Gli Exiles riuscirono – non per propria mano - a ritrovare la via di casa, finendo per approdare sulla spiaggia di Miami Beach. Trovato riparo in una base operativa di Sean, villa Vizcaya - all’epoca in disuso e mantenuta da Walter, ex-operativo del dannato –, il gruppo cercò di comprendere cosa era accaduto e cosa avrebbero dovuto fare. Scoprendo di essere rimasti lontani dalla Terra per oltre tre mesi invece di quello che per loro era stato un mese, i cinque più uno ripresero i contatti con i loro compagni: questi, dopo aver invano cercato di comprendere le cause della loro scomparsa, si erano ritrovati spinti da un destino avverso a dichiarare la fine della Kimaera Inc., fortunatamente risorta – un mese dopo – con nuovi mezzi, nuovi metodi ed una nuova sede: la Kimaera Mansion. Gli Exiles cercano così contatto con la nuova Kimaera Inc., salvo ritrovarsi, senza colpa da parte di nessun lato, in contrasto con gli stessi, complice anche la non chiara posizione di Feron. Scomparso Feron e lasciato Nathan libero di decidere del proprio destino in maniera autonoma, gli Exiles fecero ritorno a villa Vizcaya, dove decisero di stabilirsi nell’attesa del proprio destino.
Fu il destino stesso a trovare gli occupanti di villa Vizcaya nell’incontro con i problemi di un’enorme metropoli come Miami, in pratica priva di superumani volti a mantenere l’ordine e la giustizia in città a differenza di molte altre metropoli americane. Questo problema fu affrontato con l’aiuto del capitano di polizia Crockett, il quale con pragmatismo decise di instaurare un patto non scritto fra lui e quella che presto avrebbe iniziato a definire se stessa come “Kimaera”… Miami, ovviamente! La prima collaborazione avvenne nel tentativo di marginare il sempre crescente commercio di stupefacenti. Nel tentare questo Julia e Saevel decisero di agire come infiltrati, in parallelo a Sean, Jason e Rox che si sarebbero presentati come nuovi vigilantes in città. Il piano, audace ma con rischi minimali, venne però sconvolto dall’irrompere in scena di una nuova variabile: Haitog. Creatura infernale da tempo immemore antagonista di Sean, egli approfittò di una precaria collaborazione con il Negromante – altro avversario del dannato, prima incontrato dallo stesso e da Julia a Venezia – per ordire un tremendo inganno. Il dannato, la cui situazione già non stava apparendo delle più rosee a seguito del suo ritorno alla mortalità e della progressiva decadenza della sua memoria, si ritrovò così strappato dal proprio stesso corpo per essere gettato nelle spoglie di Haitog, mentre il suo nemico finì ovviamente in quello che era il corpo di Sean. Haitog cercò in questo modo di porre i membri della Kimaera Miami gli uni contro gli altri e solo l’ingresso in scena di Selena, regina degli inganni, riuscì ad offrire al gruppo la possibilità di non cadere in balia dell’azione del loro nuovo nemico. L’intervento, infine, di un demone vero e proprio - a recuperare Haitog che stava agendo privo di autorizzazione dei suoi superiori – pose fine alla situazione sfavorevole al gruppo, lasciando però Sean intrappolato in un corpo non suo. Grazie al sostegno dei suoi compagni e di quella che nello stesso tempo era diventata la sua donna, Julia, il dannato riuscì lo stesso ad evitare di rinchiudersi in se stesso. Fu proprio Sean, con Selena, a concludere l'opera iniziata dai compagni ed a porre poi fine all’impero criminale dei signori del narcotraffico di Miami.
L’ingresso di Selena come sesto membro del gruppo neo-formatosi non fu l’unica novità estiva per villa Vizcaya: prima il ritorno in scena di Sybil - in precedenza amica/ospite della Kimaera originale ed in seguito “supereroina” itinerante con il nome di Dragonfly - poi l’ingresso alla villa di un gruppo di sei giovani fuggitive (Runaways) - ragazze mutanti prima salvate da Sean, Joshua e Michael da un bordello a Boston ma, per triste scherzo del fato, affidate inconsapevolmente nelle malvagie mani della Chiesa dell’Umanità – crearono un equilibrio all’interno della villa destinato ad essere l’inizio di una lunga serie di nuove avventure. In un gruppo con l’animo di una famiglia, i problemi di uno finiscono per essere i problemi di tutti e così ecco la Kimaera Miami dover affrontare la minaccia delle phalanx, alla ricerca di Jason e di Samantha - una sua vecchia amica -, ed in seguito una trasferta interdimensionali per giungere a Valinor, terra natale di Saevel. Sventata, temporaneamente, la minaccia delle phalanx ed adempiuta un’importante missione a Valinor, nel recupero di un artefatto sacro, la Kimaera Miami fece ritorno a villa Vizcaya perdendo una vecchia amica – Roxanne, fuggita da una vita che non sentiva sua - e conducendo con sé una nuova compagna - Eldana, giovane e potente maga in rapporti più che amichevoli con Saevel -. Eldana, aggregatasi in maniera non ufficiale alla Kimaera Miami, prese così parte ad una nuova missione che vide il gruppo impegnato nuovamente con i signori del narcotraffico: incaricati del trasferimento dei boss in carcere, missione resa difficoltosa da un’enorme ricompensa offerta per la loro liberazione, la Kimaera Miami si ritrovò a dover affrontare la minaccia di Tarantula Nera e di Styx e Stone, il primo giunto in città a reclamare la propria sovranità criminale sulla stessa ed i secondi a cercare di liberare i boss al fine di ottenere la ricompensa posta in offerta. Al fianco del gruppo si offrirono due inaspettati aiuti: l’agente S.H.I.E.L.D. Fox e Sindri, giovane ed allegro circense che si era ritrovato a fare amicizia con Selena e che si pose al di lei fianco nel recupero di uno dei boss fuggiti. Conclusa l’avventura con l'incarcerazione dei boss e due patti di non belligeranza, uno fra la Kimaera Miami e Tarantula Nera e l’altro fra la stessa Kimaera Miami e lo S.H.I.E.L.D., la vita non restò tranquilla ancora per molto…
Julia, ripresa la propria attività di ladra nel rubare un antico manufatto egizio da una mostra locale, si ritrovò senza intenzione ad offrirsi come avatar per la dea Bast, intrappolata anni prima dal dio Seth in una dimensione senza via di fuga. Bast coinvolse così Julia in una nuova avventura, conducendola in Egitto alla ricerca della salvezza di una bambina e della di lei famiglia: la Kimaera Miami, però, ignara dell’accaduto e priva di ogni spiegazione da parte di Julia, si ritrovò ad inseguire la stessa nelle calde sabbie del deserto temendo per la di lei vita. Al loro fianco, collaboratore inatteso e prossimo membro della squadra, comparve ancora una volta Sindri, mentre venne meno la presenza di Eldana, la quale dovette necessariamente fare ritorno a Valinor a sistemare questioni rimaste irrisolte. In Egitto, oltre a mille pericoli, una sorpresa gradita attese tutti quanti – ed in particolare Jason alla quale era legato sentimentalmente -: Roxanne, in vacanza proprio in quelle terre.

 
bronze_age_-_los_angeles_miami/ambientazione.txt · Ultima modifica: 2011/02/14 22:10 da coordinatori
 

MARVEL and all Related Comic Book Characters: TM & ©2003 Marvel Characters, Inc. www.marvel.com
Tutti i diritti sui contenuti di questo sito (nomi, immagini, testi ed altro) sono di proprietà dei rispettivi autori e/o case editrici, sotto la tutela delle leggi internazionali sul copyright/trademark. Il sito e il GDR ad esso collegato è totalmente privo di scopi di lucro da parte degli autori, dei giocatori e degli eventuali collaboratori. Lo scopo è puramente amatoriale e perciò non è assolutamente affiliato o dipendente da alcun editore.


Recent changes RSS feed Creative Commons License Powered by PHP Valid XHTML 1.0 Valid CSS Driven by DokuWiki