SEZIONE ANAGRAFICA

Nome e Cognome: Amira Taraneh
Nata nel 1985 ad Alessandretta, Turchia
Età: 24 anni
Affiliazione: Runaways (f), Iniziativa dei 50 Stati

CARATTERISTICHE FISICHE

Occhi: neri
Capelli: neri
Altezza: 1.73 m
Peso: non si chiede
Corporatura: esile
Carnagione: chiara
Timbro vocale: melodico e delicato
Segni particolari: nessuno

Abbigliamento civile: preferisce indossare abiti molto colorati, maglioni lunghi e pantaloni larghi, a zampa di elefante

Poteri:
può tramutare il proprio corpo - e ciò che con esso tocca, abiti, oggetti inanimati ed esseri viventi - da stato solido a stato aeriforme, simile a vapore acqueo: nello stato gassoso può muoversi a propria libera discrezionalità, ma deve evitare di disperdere troppo le proprie molecole o rischia di non avere la forza di ritornare solida.

NOTE BIOGRAFICHE

Background e storia attuale:
Figlia di una studentessa, è stata abbandonata alla vita di strada subito dopo la nascita.
Salvata fortunatamente da un gruppo di suore ortodosse, è stata cresciuta ed allevata in un convento, vivendo serena in pace con se stessa e con il mondo intero, nonostante la sua triste nascita.
A quattordici anni il suo potere mutante ha iniziato a manifestarsi, ma grazie alla pazienza e alla bontà delle suore che la circondavano, aveva ben presto imparato a convivere con il suo nuovo stato, allenandosi da sola ed esercitarsi per imparare controllare le proprie capacità…
A sedici anni, venne rapita per le vie di Alessandretta, mentre tornava con la spesa quotidiana: resa schiava, ha attraversato l`oceano per finire obbligata come prostituta in un bordello di Boston, con l`unica “colpa” di essere mutante…
Liberata per l`intervento di una frangia della Kimaera Inc., sperava insieme ad altre quattordici ragazze come lei di ritrovare la pace nell`ospitalità della chiesa di San Michele Arcangelo, a New York: purtroppo tale possibilità non è stata loro offerta e si sono tutte ritrovate a lottare per la propria sopravvivenza.
Sopravvissuta alla fuga, è vissuta come vagabonda insieme alle uniche cinque superstiti per le vie di Philadelphia fino a quando sono state raggiunte dalla nuova Kimaera di Miami che ha offerto loro ospitalità e protezione a villa Vizcaya, dove ha iniziato a vivere finalmente una vita serena insieme alla propria nuova famiglia.
Dal settembre 2002 (termine della Bronze Age):
Con l'inizio di un nuovo anno scolastico, insieme alle altre Runaways, ha deciso di abbandonare la bambagia offerta dalle mura della villa per cercare di ricominciare una vita più normale al di fuori della stessa, andando a vivere insieme alle amiche e compagne in due appartamenti in città e riprendendo gli studi interrotti ed iscrivendosi, pertanto, presso la South-Western High School di Miami e successivamente iniziando anche a frequentare il College.
Dopo gli eventi di House of M e la Decimazione, Amira ha conservato fortuitamente i propri poteri, rientrando a pieno titolo nei 198 mutanti sopravvissuti dalla Decimazione.
Di fronte all'S.R.A., in quanto mutante e parte dei 198, non ha avuto particolari burocrazie a cui dover far fronte, ritrovandosi in maniera naturale di fronte ad una semplice scelta: abbracciare l'Iniziativa o rifiutare per sempre l'uso dei propri poteri. Cresciuta all'ombra dell'ormai disciolta Kimaera Miami, pertanto, la giovane decide di abbracciare l'Iniziativa dei 50 Stati, decidendo di iniziare ad impiegare i propri poteri per qualcosa di utile.
Compagna di corso a Camp Hammond, fra gli altri, di Xi Ni/Gui, Amira ha completato insieme a lui il proprio cammino ed è stata assegnata, a propria volta, ad una nuova squadra dell'Iniziativa. Con gli ex-Kimaera Miami e con le proprie compagne ex-Runaways cerca di mantenere il massimo contatto, nei limiti del possibile dettato dalla quotidianità.

Istruzione:
L'istruzione che ha potuto seguire nella prima parte della propria esistenza è quella canonica di una ragazza di diciassette anni - scuole elementari, medie ed inizio di superiori - con una decisa impronta cristiano-ortodossa per l`ambiente dove ha trascorso praticamente tutta la sua esistenza.
La sua madre lingua è il turco, ma conosce anche l`inglese.
Successivamente ha ripreso gli studi prima interrotti iscrivendosi alla South-Western High School di Miami e all'Università, poi abbandonata per abbracciare l'Iniziativa e trasferirsi a Camp Hammond.

Abitudini:
Ama la musica, il cinema ed in generale il divertimento.
Sebbene ormai “grande”, cerca di trascorre ancora le proprie giornate in maniera spensierata, felice di aver potuto riprendere in mano la propria vita e di esserci riuscita tanto bene.

Profilo psicologico e caratteriale:
Nonostante tutto ciò che ha vissuto nel periodo peggiore della propria vita, è riuscita a conservare intatto il proprio carattere allegro e vivace, cercando di poter notare sempre il lato positivo dell`esistenza. Grande autoironia e simpatia, la rendono una compagna adatta nei momenti peggiori, capace di riportare il sorriso anche quando tutto sembra perduto.
Con il tempo e l'ovvia maturazione, Amira si offre oggi quale una giovane donna assolutamente conscia di sé, dei propri traguardi e delle proprie responsabilità, che continua a porre in primo luogo i valori dell'amicizia pur senza, in questo risultare debole… al contrario.

 
personaggi/amira_taraneh.txt · Ultima modifica: 2009/10/19 19:33 da emanv_it
 

MARVEL and all Related Comic Book Characters: TM & ©2003 Marvel Characters, Inc. www.marvel.com
Tutti i diritti sui contenuti di questo sito (nomi, immagini, testi ed altro) sono di proprietà dei rispettivi autori e/o case editrici, sotto la tutela delle leggi internazionali sul copyright/trademark. Il sito e il GDR ad esso collegato è totalmente privo di scopi di lucro da parte degli autori, dei giocatori e degli eventuali collaboratori. Lo scopo è puramente amatoriale e perciò non è assolutamente affiliato o dipendente da alcun editore.


Recent changes RSS feed Creative Commons License Powered by PHP Valid XHTML 1.0 Valid CSS Driven by DokuWiki